O.N.L.U.S - ISCRITTA AL REGISTRO DEL VOLONTARIATO N°88 DECRETO REGIONALE
N°8146 DEL 03/08/1994

Banco di Napoli
IT81X01010 40071000027300030


L’Associazione A.G.V.H. (Associazione genitori e volontari per la tutela dei disabili), con sede in Pomigliano d’Arco (NA), nel corso dei suoi ventisette anni di esperienza ha potuto conoscere a fondo il disagio sociale presente sul territorio ed, attraverso la conoscenza dei soggetti interessati, delle loro famiglie e diverse collaborazioni, ha potuto individuare bisogni specifici e le relative risposte di intervento, soprattutto, in relazione a disabili che non usufruendo di servizi socio sanitari, non vivono altre esperienze di socializzazione al di fuori delle attività associative. Si è potuto riscontrare un limite all’inclusione sociale del disabile nella sua stessa famiglia, dove delle volte è percepito come un peso, e nel contesto sociale cittadino. La conseguenza è che spesso le persone disabili sviluppano forme di depressione o di aggressività nel tentativo di dar voce a se stessi, peggiorando la loro esclusione sociale.

A tale evidenza l’Associazione intende dare risposta, promuovendo una progettualità che attraverso i fondamenti dell’arte teatrale e pittorico/fotografica vuole valorizzare l’unicità della persona favorendo spontaneità ed integrazione e dando spazio alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno, in un clima in cui il gruppo è luogo vitale di relazioni di collaborazione, rispetto e contatto, ma anche luogo in cui riscoprire il rapporto genitore/figlio in “giochi” di conoscenza reciproca. Il disabile e/o il genitore, attraverso la “consapevolezza di sé”, delle proprie potenzialità e l’accrescimento dei livelli di autostima, potrà acquisire la coscienza/percezione di essere parte attiva della società per quale egli stesso genera situazioni di beneficio.

Parallelamente, si offrirà ai volontari coinvolti la possibilità di qualificarsi, attraverso attività formative, in modo da poter vivere il volontariato come attività competente e, quindi, gratificante con una positiva ricaduta a livello motivazionale

Dunque, a partire da Dicembre 2011 l’Associazione darà avvio al progetto “L’arte va in scena” nell’ambito de “Il Volontariato per l’Inclusione sociale - Bando 2010 CSV Napoli” (www.csvnapoli.it), rivolto a persone con disabilità e loro genitori, le cui attività prevedono:

1. “Laboratorio di Teatro e Narrazione”. Il teatro costituisce un luogo protetto e privilegiato che favorisce: comprensione/condivisione regole del gruppo; espressione/esplorazione proprie potenzialità in uno spazio/tempo di conquista; capacità di ascolto e riconoscimento dell’altro; condivisione di gioie/difficoltà, attraverso il “corpo segno”, la parola fantastica/fantasiosa e la musica. Il laboratorio è strutturato su due attività:

- “Teatro” articolato in più fasi: conoscenza e formazione del gruppo disabili/genitori/operatori/volontari e costruzione di rapporti di gioco e aiuto reciproco; conoscenza della storia da rappresentare scelta tra quelle che riproducano la cittadinanza tipica del nostro territorio; creazione ed allestimento quadri scenici che formeranno lo spettacolo finale; si svolgerà il Venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – frequenza 2 ore settimanali, a partire dal 16 dicembre 2011 e sarà condotto da esperti di attività teatrali;

- “Narrazione” che prevede la partecipazione di disabili e genitori. I soggetti coinvolti trasferiranno la propria quotidianità, la quale diventa il fulcro di un momento comunicativo; si svolgerà il Lunedì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – frequenza quindicinale per 4 ore al mese a partire dal 12 dicembre 2011 e sarà condotta da un esperto psicologo.

Le due attività, teatro e narrazione, si integreranno in corso d’opera ed in uno spettacolo finale a luglio 2012.

2. “Laboratorio di Arte terapia”. L’Arte terapia costituisce un momento di acquisizione di consapevolezza del proprio operato e delle potenzialità che si è in grado di esprimere. Le attività saranno rivolte alla creazione di disegni, pitture, ecc. con varie tecniche scelte tra quelle che meglio consentono l’espressione non verbale dei disabili, oltre che nella creazione di raccolte di fotografiche relative al progetto stesso e che rappresentino i momenti più salienti. Lo scopo è di consentire al disabile di prendere coscienza del saper fare e di manifestare le emozioni correlate al vissuto “progettuale”; si svolgerà il Lunedì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – frequenza quindicinale per 4 ore al mese a partire dal 19 dicembre 2011.

Il laboratorio si chiude con una mostra degli elaborati artistico/fotografici a luglio 2012.

Infine, sono previste attività formative di gruppo per operatori e volontari, oltre che con i genitori dei disabili coinvolti nelle attività.

Con la presente l’Associazione vuole promuovere l’iniziativa, allo scopo di coinvolgere le persone disabili che intendano dare un contributo nella realizzazione delle attività, ciascuna delle quali ha come output finale un prodotto (spettacolo, mostra) e come outcome il miglioramento della percezione di sè ed un’inclusione sociale, che vede il disabile quale protagonista e fautore di eventi piacevoli per la cittadinanza.

 

Ai fini della partecipazione è necessario compilare la scheda di iscrizione reperibile presso l’A.GV.H. in Via Roma 345 (presso ex OMNI) – 80038 Pomigliano d’Arco (NA) oppure sul sito www.agvh.it e da consegnare allo stesso indirizzo oppure inviare via fax al n. 0818031353 o via mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando nell’oggetto “Progetto: L’arte va in scena”.

brochure progetto scaricabile

locandina progetto scaricabile

Progetti

 9 visitatori online