O.N.L.U.S - ISCRITTA AL REGISTRO DEL VOLONTARIATO N°88 DECRETO REGIONALE
N°8146 DEL 03/08/1994

Banco di Napoli
IT81X01010 40071000027300030


Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Ho già parlato di questo autore, ne ho letto infatti più di un libro. Le sue trame sempre molto complesse, i sentimenti espressi con forza, i personaggi ben definiti mi coinvolgono profondamente; questo non fa eccezione.

I personaggi: un ragazzo che adotta un libro nel “Cimitero dei libri dimenticati” posto misterioso la cui conoscenza si tramanda di padre in figlio o da un amico all’altro sempre segretamente, con lo scopo di far rivivere leggendoli libri che nessuno conosce o ricorda. L’autore del libro adottato, Julian Carax, con la sua irreperibilità cambierà radicalmente la vita del ragazzo. Altri personaggi entrano nel suo mondo: ragazzi di un collegio esclusivo, non tutti di famiglie ricche che si credono amici ma che la vita metterà l’uno contro l’altro. Un uomo misterioso cerca i libri di Carax con l’ossessione di bruciarli, una ragazza cieca che sa molte cose, la tragedia di due ragazzi che s’innamorano ignorando di essere fratello e sorella. Tradimenti, un’amicizia perduta, intrecci di amore e odio, di sogni che vivono “all’ombra del vento”.

“Storie di gente sola, di assenza e di perdita e che proprio per questo vi avevo cercato rifugio, fino a confonderle con la mia vita”. Sono le parole del ragazzo protagonista”.

In questo groviglio di sentimenti, odio, amore, vendetta calano, improvvise e bellissime, descrizioni di Barcellona, città di grandi contrasti “... intrappolata sotto cieli di cenere e un sole vaporoso che si spandeva … in una ghirlanda di rame liquido”.

di Fabrizia Ferro

 

Rubriche

 10 visitatori online